Wall Street amplia i guadagni a metà giornata

(Teleborsa) – Wall Street accelera a metà seduta, sostenuta dalle parole pronunciate dal presidente della Fed, Jerome Powell che oggi ha fatto il suo debutto nel simposio delle banche centrali di Jackson Hole, nello Stato americano dello Wyoming.

Scarna l’agenda macro che ha visto gli ordini dei beni durevoli in forte calo e sotto le attese.

Nessun passo in avanti invece, è stato fatto tra Stati Uniti e Cina per tentare di risolvere le dispute economiche e commerciali tra le due potenze. Si  sono conclusi, infatti, con un sostanziale nulla di fatto i colloqui tra le due potenze.

Tra gli indici a stelle e strisce, il Dow Jones che sta mettendo a segno un +0,52%; sulla stessa linea, piccolo scatto in avanti per lo S&P-500, che arriva a 2.873,26 punti. Fa meglio il Nasdaq 100 (+0,86%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Dowdupont (+1,89%), Intel (+1,48%), Visa (+1,36%) e United Health (+1,03%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Nike, che ottiene -0,70%. Al top tra i colossi tecnologici di Wall Street, si posizionano Autodesk (+13,89%), Mercadolibre (+5,34%), Netflix (+5,17%) e Workday (+4,13%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Fastenal, che continua la seduta con -1,59%. Sotto pressione Regeneron Pharmaceuticals, con un forte ribasso dell’1,05%. Tentenna Dollar Tree, con un modesto ribasso dello 0,58%. Giornata fiacca per Qurate Retail, che segna un calo dello 0,58%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street amplia i guadagni a metà giornata