Wall Street aggiorna nuovi massimi

(Teleborsa) – Wall Street si conferma in rialzo e su nuovi record a metà seduta, sostenuta dai positivi dati sui prezzi delle case e sulla fiducia dei consumatori.

Nessuna sorpresa dall’attesa audizione di Jerome Powell davanti alla Commissione banche del Senato. Il futuro Chairman della Federal Reserve ha confermato un rialzo graduale dei tassi di interesse, aprendo però alla deregulation della finanza, cosa che ha messo il turbo alle big bank a stelle e strisce.

Resta invece incerta l’approvazione della riforma fiscale entro la fine dell’anno, che è l’aspirazione della Corporate America dal momento che il testo mira ad abbassare le tasse societarie del 35% al 20%.

In questo momento il Dow Jones avanza dello 0,31%, consolidando la serie di tre rialzi consecutivi, avviata venerdì scorso; sulla stessa linea, lo S&P-500 fa un piccolo salto in avanti dello 0,37%, portandosi a 2.611 punti. Poco sotto la parità il Nasdaq 100 (-0,29%); guadagni frazionali per lo S&P 100 (+0,35%).

Nell’S&P 500, buona la performance dei comparti Finanziario (+1,44%), Telecomunicazioni (+1,07%) e Energia (+0,70%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, JP Morgan (+2,25%), Du Pont de Nemours (+1,63%), Cisco Systems (+1,52%) e Verizon Communication (+1,43%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Apple, che prosegue le contrattazioni a -1,18%.

Tentenna Home Depot, con un modesto ribasso dello 0,61%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Ulta Beauty (+2,99%), O’Reilly Automotive (+2,36%), Tractor Supply (+2,26%) e Electronic Arts (+2,05%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Nvidia, che prosegue le contrattazioni a -2,69%.

Pesante Regeneron Pharmaceuticals, che segna una discesa di ben -2,49 punti percentuali.

Seduta drammatica per T-Mobile Us, che crolla del 2,40%.

Sensibili perdite per Broadcom, in calo del 2,19%.

Wall Street aggiorna nuovi massimi
Wall Street aggiorna nuovi massimi