Wall Street a vele spiegate alla vigilia dell’Election Day

(Teleborsa) – Wall Street mantiene la rotta al giro di boa, portandosi sui massimi di giornata, dopo un inizio di novembre davvero difficile  per i mercati. Anche le borse europee oggi hanno portato a casa larghi guadagni.

Ad innescare il rimbalzo, alla vigilia delle elezioni Presidenziali USA, è stata la notizia dell’archiviazione dell’indagine FBI sulla Clinton, che di fatto riapre la sfida elettorale. 

I sondaggi condotti da RealClear Politics segnalano ora un vantaggio dell’ex First Lady sul magnate della finanza Trump di circa 2 punti.

L’attenzione resta dunque concentrata sulle vicende politiche interne, in una giornata anche caratterizzata da un’agenda economica piuttosto povera di spunti.

A New York, scambia in deciso rialzo il Dow Jones (+1,52%), che raggiunge i 18.161 punti, bloccando così la scia ribassista sostenuta da sette cali consecutivi. Giornata brillante per l’indice S&P-500, che avanza a 2.117 punti (+1,5%). Balza in alto il Nasdaq 100 (+1,65%).

Finanziario (+1,96%), Industriale (+1,77%) e Information Technology (+1,70%) in buona luce sul listino S&P 500.

Tra i protagonisti del Dow Jones, Goldman Sachs (+2,76%), Microsoft (+2,39%), American Express (+2,37%) e Boeing (+2,24%).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street a vele spiegate alla vigilia dell’Election Day