Wall Street a piccoli passi a metà giornata

(Teleborsa) – Dopo un avvio in lieve rialzo si indebolisce la performance della Borsa di Wall Street, con il Dow Jones che ritorna poco sopra i livelli della vigilia. Sulla parità lo S&P-500 , mentre fa piccoli passi in avanti il Nasdaq 100 (+0,23%).

Dal fronte macro, salgono i prezzi delle case negli Stati Uniti. In aumento anche l’indiceFed Richmond e la fiducia dei consumatori di agosto.

Occhi puntati sugli accordi di libero scambio. Il segretario statunitense al Tesoro, Steven Mnuchin, commentando l’accordo preliminare sul commercio con il Messico annunciato ieri 27 agosto dal presidente Trump, ha spiegato che “l’obiettivo è di provare a far salire a bordo il Canada velocemente”. Per quanto riguarda l’Ue, Mnuchin ha detto: “stiamo facendo progressi” nei negoziati con Bruxelles, mentre riguardo alla Cina, il segretario statunitense ha detto che “siamo stati molto chiari. Abbiamo bisogno di un commercio equo”.

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones, Wal-Mart (+1,76%), Cisco Systems (+1,40%), Apple (+1,03%) e 3M (+0,66%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Boeing, che ottiene -0,75%. Debole United Technologies che registra una flessione dello 0,69%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Qualcomm (+3,83%), American Airlines (+2,14%), Xilinx (+1,86%) e Incyte (+1,81%). Le più forti vendite, invece, si abbattono su Lam Research, che prosegue le contrattazioni a -1,96%. Preda dei venditori Jd.Com, con un decremento dell’1,62%. Si concentrano le vendite su Tesla Motors, che soffre un calo dell’1,38%. Vendite su Fiserv, che registra un ribasso dell’1,43%.

Wall Street a piccoli passi a metà giornata