Wall Street a picco. Brilla Twitter grazie al bilancio

(Teleborsa) – Pioggia di vendite a Wall Street, che gira la boa con i principali indici in forte calo dopo un avvio dimesso.

Gli investitori hanno bypassato le trimestrali migliori delle attese svelate oggi – tra cui quella diTwitter – e il calo a sorpresa dei sussidi alla disoccupazione che ha confermato l’attuale momento di grazia del mercato del lavoro statunitense, per concentrarsi sul possibile inasprimento della politica monetaria alla luce del netto miglioramento dei fondamentali economici degli Stati Uniti.

Il Dow Jones sta cedendo il 2,32%, l’S&P-500 l’1,72% mentre il Nasdaq 100 lascia sul parterre il 2,17%.

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell’S&P 500 per tutti i settori, senza esclusione alcuna. Nella parte bassa della classifica dell’indice, sensibili ribassi si manifestano nei comparti Finanziario (-2,60%), Beni di consumo secondari (-2,35%) e Telecomunicazioni (-2,26%).

Tutte le Blue Chip del Dow Jones perdono terreno. Le più forti vendite si manifestano su Home Depot, che prosegue le contrattazioni a -3,55%.

Seduta drammatica per Intel, che crolla del 3,36%.

Tra le poche note positive della giornata si segnala Twitter, che sta volando (+16,6%) dopo aver annunciato il primo utile dalla quotazione avvenuta 4 anni fa.

Wall Street a picco. Brilla Twitter grazie al bilancio