Wall Street a due velocità

(Teleborsa) – Prosegue incerto il listino americano che affronta i deboli utili di BoeingGeneral Motors e AT&T. L’attenzione degli investitori, resta catalizzata dall’incontro tra il presidente americano Donald Trump e il presidente della commissione europea.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones lima lo 0,21%, mentre, al contrario, positivo lo S&P-500, arriva a 2.826,36 punti. In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,47%); sulla parità lo S&P 100 (+0,11%).

Si distingue nel paniere S&P 500 il settore informatica. In fondo alla classifica, sensibili ribassi si manifestano nel comparto telecomunicazioni, che riporta una flessione di -2,78%.

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Microsoft (+1,49%), Nike (+1,45%), Coca Cola (+1,41%) e Cisco Systems (+1,14%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Boeing, che prosegue le contrattazioni a -2,34%.

Resta vicino alla parità Home Depot (-0,14%). Discesa modesta per Johnson & Johnson, che cede un piccolo -0,91%. Pensosa General Electric, con un calo frazionale dello 0,91%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Check Point Software Technologies (+4,31%), Jd.Com (+3,84%), Broadcom (+3,02%) e Mercadolibre (+2,92%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Charter Communications, che continua la seduta con -3,74%.

Giornata nera in Borsa per il titolo FCA
nel giorno della tragica scomparsa di Sergio Marchionne. Il Gruppo, che oggi ha presentato i conti trimestrali, viaggia a Wall Street perdendo il 15%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street a due velocità