Wall Street a cavallo della parità al giro di boa

(Teleborsa) – Wall Street si conferma tentennante a metà giornata e scambia a cavallo della parità, dopo un esordio piuttosto incerto. Il mercato continua ad interrogarsi con un certo pessimismo sui tempi di un eventuale taglio fiscale promesso da Trump, che per ora ha messo in cima all’agenda l’Obamacare ed i problemi di sicurezza.

Il dollaro si rafforza un po’ mentre il petrolio oggi viaggia in deciso ribasso, specie dopo i deludenti dati sulle scorte di greggio in USA. Sul fronte del mercato immobiliare, i prezzi delle case hanno registrato una frenata, mentre le vendite di case esistenti sono crollate più delle attese. 

A New York, il Dow Jones lima lo 0,12%, incolore lo S&P-500, che continua la seduta a 2.346,27 punti (+0,1%). In moderato rialzo il Nasdaq 100 (+0,49%). Nell’S&P 500, buona la performance del comparto Information Technology. Il settore Telecomunicazioni, con il suo -1,25%, si attesta come peggiore del mercato.

Al top tra i giganti di Wall Street, i giganti della tecnologia: Microsoft (+1,20%), Intel (+0,90%), Apple (+0,83%) e Cisco Systems (+0,66%).

Fra i più forti ribassi si conferma Nike, che continua la seduta con -6,77% dopo risultati deludenti.

Seduta drammatica per Du Pont de Nemours, che crolla del 2,15%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Wall Street a cavallo della parità al giro di boa