Voucher digitalizzazione, presentate oltre 90mila domande

(Teleborsa) – Si è chiuso ieri, 13 febbraio 2018, il bando voucher per la digitalizzazione, misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.

Sono state presentate oltre 90mila domande, a dimostrazione della rinnovata voglia delle imprese di non perdere terreno su un tema sempre più importante per chi oggi vuole essere competitivo.

A fronte di questa eccezionale partecipazione, favorita da una semplice modalità di accesso ma anche dalla lunga attesa per l’emanazione del provvedimento che era stato inserito nel decreto Destinazione Italia del febbraio 2014, non si può non rimarcare l’esiguità delle risorse messe in campo, sottolinea CNA – Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa.

Infatti lo stanziamento di 100 milioni di euro consentirà di assegnare ad ogni impresa un contributo di poco superiore ai 1.000 euro, rispetto ad un valore teorico di 10mila.

“Per non mortificare le progettualità messe in campo, la CNA chiede al Governo di recuperare nuove risorse per garantire una risposta all’altezza delle richieste e sostenere concretamente lo sforzo di ammodernamento messo in atto dalle piccole imprese, fondamentale per la competitività del nostro sistema produttivo”, ha dichiarato il Presidente Nazionale, Daniele Vaccarino.

Voucher digitalizzazione, presentate oltre 90mila domande