Von der Leyen eletta presidente della Commissione UE

Ursula Von Der Leyen alla Commissione Europea: inizio in salita ma con maggioranza risicata

Ursula Von Der Leyen, candidata dai Ventotto alla successione di Jean-Claude Juncker, è stata eletta dal Parlamento europeo presidente della Commissione Europea.

La Von Der Leyen è stata eletta con 383 voti, solo 9 in più della maggioranza richiesta di 374; i voti contrari sono stati 327. Ad annunciarlo è stato il presidente del Parlamento europeo David Sassoli.

Per la nuova presidente della Commissione Europea, che si era presentata alla vigilia del voto con un lungo discorso, si prospetta un inizio in salita con una maggioranza risicata che le permette sì di presiedere la Commissione ma con un Parlamento che sarà vigile – come dichiarato dal gruppo S&D che le ha dato voto favorevole – se non ostile (leggasi Brexit Party e sovranisti). Il suo predecessore, Juncker, ottenne 422 voti.

Mi sento molto onorata, sono sopraffatta, la fiducia che riponete in me la riponete nell’Europa, un’Europa forte e unita da est a ovest, da nord a sud, pronta a combattere per il futuro invece che contro se stessa”, sono state le prime parole della neo presidente.

“Il compito che dovrò affrontare pesa su di me ed il mio lavoro comincia adesso. Ringrazio tutti i membri del parlamento europeo che hanno deciso di votare per me, ma il mio messaggio è lavoriamo insieme in modo costruttivo“, ha aggiunto.

 

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Von der Leyen eletta presidente della Commissione UE