Volkswagen, Berlino ordina il richiamo di 2,4 milioni di veicoli

A quanto pare il Governo tedesco adotterà una linea dura nei confronti dello scandalo Volkswagen.

L’Autorità federale dei trasporti (Kraftfahrt-Bundesamt, o KBA) è infatti in procinto di ordinare al colosso dell’auto il richiamo di oltre 2,4 milioni di veicoli in circolazione in Germania.

“Stiamo per emettere l’ordine” ha spiegato il portavoce della KBA, aggiungendo che “riguarderà 2,4 milioni di veicoli” e che l’intero procedimento sarà monitorato dalla stessa Authority.

Come noto, la scorsa settimana il Chief Executive Officer di Volkswagen, Matthias Mueller, aveva fatto sapere che i richiami sarebbero iniziati a gennaio per terminare, nella migliore delle ipotesi, a fine 2016.

L’accelerazione dei tempi imposta dalla KBA dimostra l’intenzione dell’Esecutivo di giocare d’anticipo, agendo prima del richiamo volontario.

Il Ministro dei Trasporti tedesco Alexander Dobrindt ha spiegato stamane che la decisione di far scattare subito il ritiro è stata adottata dopo aver esaminato il piano di Volkswagen presentato alle autorità competenti la scorsa settimana.

I veicoli interessati sono quelli equipaggiati con motori diesel EA189.

Sempre oggi sta circolando la notizia di perquisizioni da parte della Guardia di Finanza nella sede italiana (si trova a Verona) del produttore.

Volkswagen, Berlino ordina il richiamo di 2,4 milioni di veicoli