Voli di stato, non solo Salvini: tutti i politici che ne hanno usufruito

Il principio di trasparenza impone di rendere noti i nomi di chi ha volato e per quale motivo

L’indagine aperta nei confronti di Salvini, accusato di abuso di ufficio dalla Procura di Roma per uso illegittimo dei voli di stato durante il suo mandato come Ministro dell’Interno, ha riacceso la polemica sull’uso delle risorse pubbliche da parte dei rappresentati delle Istituzioni.

Spostamenti e viaggi di rappresentanza pesano inevitabilmente sul bilancio dello Stato, tanto che, in un periodo di crisi economica come questo, molti sono quelli pronti a condannare chi ingiustamente ne abusa. Al di là delle indagini in corso, e di quello che poi deciderà la magistratura, ogni cittadino può comunque farsi un’idea sulla questione (se non se l’è già fatta). Nel 2019, infatti, non è stato solo Salvini a usufruire dei voli di stato per le trasferte.

I nomi di chi ha fatto uso dei voli di stato per spostarti da una parte all’altra dell’Italia o per andare all’estero sono oggi tutti facilmente consultabili accedendo al sito di Palazzo Chigi. Da quando, nel 2011, è stata introdotta una semplice regola della trasparenza, tutti possono sapere chi e quante volte ha volato con un aereo dello Stato, nonché per quale motivo lo ha fatto e il periodo dell’anno in cui tutto questo è avvenuto.

Dando una rapida occhiata all’elenco dei voli di Stato effettuati nel 2019, tra tutti i membri del governo, le prefetture, i consolati, il Mae (unità di crisi), chi ha voltato di più durante il Governo M5s – Lega è stata l’ex ministra della Difesa Elisabetta Trenta, in vetta con 17 viaggi e 49 decolli. Dopo di lei troviamo Matteo Salvini, con ben 35 voli effettuati quando era Ministro dell’Interno (per i quali sono stati usati anche aerei ed elicotteri della Polizia e dei Vigili del Fuoco). Al terzo posto, ma sempre sul podio, troviamo l’ex Ministro dell’Economia Giovanni Tria, con 5 viaggi durante tutto l’anno e 10 decolli in totale.

Per quanto riguarda il nuovo Governo giallo – rosso, invece, chi fino ad ora ha viaggiato di più servendosi dei voli statali è stato il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, con sette viaggi divisi in 13 tratte. Lo seguono il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri e la Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese che, a pari merito, hanno effettuato entrambi solo 4 viaggi divisi in otto tratte da quando sono in carica.

Numeri decisamente minori quelli dell’attuale Governo rispetto a chi si è posizionato in vetta precedentemente, anche se – bisogna dirlo – è in carica solo da pochi mesi (quindi per fare un paragone a tutti gli effetti bisognerebbe aspettare ancora un po’). Va ricordato inoltre che, tra tutti i viaggi effettuati per motivi di sicurezza o per motivi istituzionali o sanitari, rimangono fuori dall’elenco i cosiddetti “voli segreti“, ovvero quelli effettuati per ragioni di stato, e i voli effettuati dal Premier, dai presidenti di Camera e Senato e dal presidente della Corte costituzionale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Voli di stato, non solo Salvini: tutti i politici che ne hanno usufrui...