Vodafone, sorpasso assistito e coda intelligente. Come il 5G migliora la sicurezza stradale e riduce i consumi

(Teleborsa) – Vodafone presenta quattro progetti 5G inediti nel settore automotive e mostra per la prima volta in Italia soluzioni di guida assistita su rete 5G.

In occasione del 5G MobilityVodafone Conference & Experience Day, sono state illustrate le evoluzioni tecnologiche che la rete di nuova generazione apporterà sui veicoli e sulle strade del futuro. La giornata è stata inoltre occasione per confrontarsi con i più rilevanti interlocutori del settore sull’impatto del 5G nella trasformazione della mobilità e delle tecnologie automotive.

Dall’evoluzione dei sistemi di frenata automatica di emergenza alla guida assistita nelle fasi di sorpasso, dallo sviluppo su rete 5G dei sistemi di Adaptive Cruise Control alla condivisione di informazioni sull’ecosistema stradale intorno al veicolo: le soluzioni presentate oggi da Vodafone mostrano come il 5G rivoluzionerà il nostro modo di muoverci e di guidare, aprendo la strada a un mondo di persone, veicoli e infrastrutture connesse, che comunicano e interagiscono in tempo reale garantendo maggiore sicurezza e comfort di guida.

La bassissima latenza e l’elevata affidabilità del 5G garantiscono la reattività real-time dei sistemi allestiti sui veicoli, anticipando i tempi di reazione dell’automobilista e aumentando la sicurezza in scenari mission critical. La banda ultra larga del 5G e la comunicazione con l’infrastruttura Multi-Access Edge Computing (MEC) di Vodafone sono inoltre indispensabili per assicurare sincronismo e fluidità nello scambio in tempo reale di informazioni e video, sia tra veicoli, sia tra infrastruttura e veicolo.

A completamento dei momenti di experience su pista delle soluzioni 5G automotive, gli ospiti del 5G Mobility hanno inoltre potuto provare il simulatore di guida statico del Politecnico di Milano, partner di Vodafone nella sperimentazione. Il simulatore del laboratorio interdipartimentale I_DRIVE ha consentito di creare ambienti virtuali che replicano fedelmente le dinamiche dei casi d’uso 5G. Inoltre, le simulazioni e gli algoritmi sviluppati dal Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano hanno permesso di riprodurre anche scenari non realizzabili durante la sperimentazione (per esempio situazioni di collisione) e di scalare i casi d’uso in contesti più ampi. È stato quindi possibile dimostrare l’efficacia di sistemi sviluppati specificatamente per il funzionamento tramite connettività 5G nel garantire maggiore sicurezza e comfort rispetto ai sistemi di assistenza alla guida attualmente in commercio.

In occasione dell’evento 5G Mobility – Vodafone Conference & Experience Day, lo use case di Logistica dell’ultimo miglio (realizzato con il Politecnico di Milano, e-Novia, Poste Italiane e Esselunga) è stato presentato come esempio per le potenziali applicazioni di guida autonoma e di controllo di veicoli da remoto. La bassa latenza e la trasmissione ad altissima risoluzione di flussi video garantiti dal 5G permettono a Yape di districarsi negli spazi stretti e irregolari delle città reagendo in tempo reale a ostacoli sul percorso, diventando sempre più autonomo e riducendo l’impatto di inquinamento e traffico.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vodafone, sorpasso assistito e coda intelligente. Come il 5G migliora ...