Vivendi torna a guardare con interesse ai videogiochi

Vivendi torna a interessarsi al settore dei videogiochi, con il semplice intento di “utilizzare il contante disponibile”, per un investimento valutato in 160 milioni di euro.

Lo ha annunciato il colosso media francese guidato dal finanziere Vincent Bollorè, che detiene anche una partecipazione in Telecom Italia e controlla Dailymotion. 

Fino a qualche tempo fa, Vivendi aveva anche una partecipazione in Activision Blizzard, ma la sua cessione nel 2013, nell’ambito di un piano di rifocalizzazione sul core business dei media, aveva fatto ipotizzare che la big francese volesse definitivamente uscire dal business dei videogiochi. Invece, Vivendi ha rilevato una partecipazione del 6,6% di Ubisoft per 140,3 milioni ed una del 6,2% in Gameloft per 19,7 milioni di euro.  

Gameloft  è specializzata nei giochi per consolle portatili, mentre Ubisoft ha pubblicato titoli noti come Prince of Persia, Assassin’s Creed e Rayman.

Vivendi torna a guardare con interesse ai videogiochi
Vivendi torna a guardare con interesse ai videogiochi