Vivendi, nessun contatto con i membri del Cda di Telecom sulla conversione

(Teleborsa) – Vivendi “non ha avuto alcun contatto con i membri del Cda di Telecom Italia” relativamente alla conversione delle azioni di risparmio, della compagnia telefonica italiana. Lo precisa il gruppo francese con una nota aggiungendo che Vivendi “non avuto contatti neanche con il secondo azionista Xavier Niel”. 

Vivendi, che ha diffuso il comunicato, su richiesta della Consob, precisa che alla data di ieri detiene 2.715.640.223 azioni ordinarie Telecom Italia, pari al 20,116% del capitale sociale ordinario di Telecom. “Vivendi non detiene, né direttamente né indirettamente, azioni di risparmio Telecom Italia”. Inoltre, si legge nella nota, Vivendi non è titolare, né direttamente né indirettamente, di partecipazioni potenziali o altre posizione lunghe”.

Il gruppo francese precisa: “Non sono intervenuti contatti con i membri del consiglio di amministrazione di Telecom Italia o con altri soggetti informati della proposta in merito alla decisione di conversione delle azioni di risparmio prima della riunione del consiglio di amministrazione di Telecom Italia del 5 novembre 2015 che ha assunto la relativa delibera”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vivendi, nessun contatto con i membri del Cda di Telecom sulla conver...