Vivendi: Bolloré detiene il 26,37% diritti voto

(Teleborsa) – L’Autoritè de Marches Financiers (AMF) la Consob francese, ha comunicato che Vincent Bolloré detiene il 26,37% dei diritti di voto di Vivendi e il 20,65% del capitale. La mossa del principale azionista di Vivendi  arriva dopo l’uscita dei tre amministratori indipendenti dal consiglio di sorveglianza e rafforza il controllo sul gruppo francese.

Gli esperti spiegano gli acquisti di Bollorè come una conseguenza del “congelamento” dell’ alleanza con Mediaset, che sarebbe dovuta entrare in Vivendi con il 3,5% del capitale e in due anni salire al 7% dei diritti di voto. Una vicenda travagliata che ha portato i contendenti in Tribunale

Le azioni di Vivendi salgono dell’142%, quelle di Mediaset dello 0,92%

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vivendi: Bolloré detiene il 26,37% diritti voto