Visa acquisisce la fintech svedese Tink per 1,8 miliardi di euro

(Teleborsa) – Visa ha firmato un accordo definitivo per l’acquisizione di Tink, società fintech svedese, per 1,8 miliardi di euro. Fondata nel 2012, Tink consente ai propri clienti di accedere a dati finanziari aggregati, utilizzare servizi finanziari smart e creare strumenti di gestione delle finanze personali. I servizi della startup svedese sono usati da oltre 3.400 banche e istituzioni finanziarie. Secondo i termini dell’accordo, Tink continuerà ad operare con il proprio brand e l’attuale management, e la sua sede rimarrà a Stoccolma.

“Visa si impegna a fare tutto il possibile per promuovere l’innovazione e responsabilizzare i consumatori a sostegno degli obiettivi dell’open banking in Europa – ha affermato Al Kelly, CEO e presidente di Visa – Riunendo la rete di reti di Visa e le capacità di open banking di Tink, forniremo maggiore valore ai consumatori e alle imprese europee con strumenti per rendere le loro vite finanziarie più semplici, affidabili e sicure”.

L’operazione conferma la volontà del leader mondiale nel mercato delle carte di credito e debito di espandersi nel mondo fintech. A gennaio Visa aveva dovuto però rinunciare all’acquisiazione da 5,3 miliardi di dollari della fintech statunitense Plaid per evitare una causa antitrust da parte del dipartimento di giustizia degli Stati Uniti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Visa acquisisce la fintech svedese Tink per 1,8 miliardi di euro