Virus cinese, confermata trasmissione da uomo a uomo

(Teleborsa) – Il nuovo corona virus polmonare, della stessa famiglia della Sars, che ha già iniziato a mietere le prime 4 vittime e 200 casi confermati nella città di Whuan, in Cina, è trasmissibile da uomo a uomo.

La conferma, tanto temuta, è arriva da un esperto della Commissione della salute pubblica del governo cinese, Zhong Nanshan, e dalle autorità cinesi che hanno identificato la modalità inter umana del corona virus, già ipotizzata dal Dipartimento di malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità Gianni Rezza.

La notizia ha fatto scattare controlli serrati in tutti gli aeroporti, compreso Roma Fiumicino, anche per la vicinanza del Capodanno cinese che si celebrerà in tutto il mondo il prossimo 25 gennaio: allerta dunque internazionale con misure di monitoraggio e locandine informative per i viaggiatori in tutti gli scali principali.

Intanto, il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha convocato il Comitato di emergenza che si terrà a Ginevra il 22 gennaio: il vertice sarà l’occasione per capire se il focolaio “rappresenti un’emergenza di salute pubblica di livello internazionale e quali raccomandazioni dovrebbero essere fatte per fronteggiarla”.

Nel frattempo, le Borse asiatiche chiudono in calo con gli investitori che temono un’espansione del contagio del corona virus. In rosso Tokyo (-0,91%), con gli investitori che fanno scattare le prese di profitto dopo che l’indice nipponico ha raggiunto i massimi in 16 mesi. In rosso i listini della Cina con Shanghai (-1,4%), Shenzhen (-1,3%) e in forte calo Hong Kong (-2,7%). Male anche Seul (-1%) e Mumbai.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Virus cinese, confermata trasmissione da uomo a uomo