Vimi Fasteners prevede un 2018 in forte crescita

(Teleborsa) – Vimi Fasteners conferma le previsioni del piano industriale 2018-2020 approvato prima dell’IPO, esprimendo ottimismo su tutti gli indicatori di marginalità. L’azienda di Novellara (Reggio Emilia) che opera nella progettazione e produzione di organi di fissaggio ad elevato contenuto ingegneristico per i settori automotive, industrial, oil & gas, aerospace e motorsport a livello globale, che ha fatto il suo debutto nel mercato AIM (Alternative Investment Market) della Borsa di Milano giovedì 2 agosto scorso, ha analizzato i dati gestionali del primo semestre 2018.

“Prevediamo di chiudere l’anno in corso con tutti gli indicatori economici in forte crescita, a livello proforma, e quindi integrando l’acquisizione di MF Inox. Avremo ricavi in crescita di oltre il 10% rispetto al proforma dell’anno precedente con un Ebitda Margin del 16% circa ed un utile netto in crescita di oltre il 40% rispetto all’anno precedente, nonostante il settore automotive sia interessato da tensioni di mercato. Grazie ai proventi finanziari derivanti dalla quotazione in Borsa, l’ulteriore crescita dimensionale della nostra Società avverrà per linee interne, sviluppando le vendite nei settori industriale, oil & gas e aereospaziale e per linee esterne, attraverso operazioni di M&A con l’obiettivo di diventare, al termine del piano industriale, uno tra i principali player del settore. Incrementeremo quindi la marginalità (Ebitda) e aumenteremo la nostra presenza in nuovi mercati, Cina e USA in particolare” ha dichiarato il Cavaliere del Lavoro Fabio Storchi, presidente della Società.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vimi Fasteners prevede un 2018 in forte crescita