Vimi Fasteners, 2017 da record e nel 2018 sbarco all’AIM

(Teleborsa) – Vimi Fasteners, l’azienda reggiana di proprietà di Aimone e Fabio Storchi, chiude il 2017 con una crescita del fatturato di oltre il 20% a 42 milioni di euro, l’assunzione di 50 nuovi addetti che porta a circa 250 il numero dei collaboratori in tutto il mondo. 

La società, leader mondiale nella progettazione e produzione di organi meccanici di fissaggio per i settori automotive, industriale e aerospaziale, stima per il prossimo anno “operazioni di finanza straordinaria” e “l’ingresso nel mercato AIM di Borsa italiana” dedicato alle piccole e medie imprese.

Sempre nel 2018, è prevista anche la costruzione di un nuovo e moderno stabilimento, adiacente all’headquarter di via Labriola, a Novellara, a conferma del radicamento della famiglia Storchi in territorio reggiano.

Il nostro obiettivo è di raggiungere nei prossimi anni il traguardo di 100 milioni di euro di fatturato, dimensione ottimale che permetterà all’azienda di operare e competere con maggior successo sul mercato globale”, ha dichiarato il direttore generale Marco Sargenti.

“Per raggiungere questo obiettivo, l’azienda sta perfezionando operazioni di finanza straordinaria, tra cui il percorso di quotazione in Borsa Italiana che, nel 2018, ci permetterà di sbarcare sul mercato AIM, dedicato alle piccole e medie imprese italiane ad alto potenziale di crescita”, ha rilanciato l’amministratore delegato Fabio Storchi.

Vimi Fasteners, 2017 da record e nel 2018 sbarco all’AIM