Videogame, Activision mangia le caramelle di Candy Crush

Le caramelle di Candy Crush entrano in casa di Activision Blizzard.

Ieri sera il colosso dei videogiochi ha infatti annunciato che rileverà la King Digital Entertainment, il creatore della celebre saga che ha fatto fortuna su Facebook e non solo, per 3,4 miliardi di dollari più l’assunzione del debito.

Nel dettaglio, il creatore di “Call of Duty” e “World of Warcraft” pagherà 18 dollari per ogni azione King, cifra che rappresenta un premium del 20% rispetto al prezzo registrato dalla società lo scorso 30 ottobre.

Questa acquisizione permetterà ad Actvision di rafforzarsi nella lucrosa industria dei videogiochi, e soprattutto di “conquistare” gli smartphone, terreno tradizionalmente impervio per il Gotha dei giochi virtuali.

Il fenomeno King è esploso nel 2012 grazie alla Saga Candy Crush che poteva essere giocata sia da PC che dal telefonino. Ed è stata proprio la possibilità di far esplodere le ormai celeberrime caramelle dallo smartphone che ha fatto la fortuna di questo gioco, ottima e economica alternativa ai più costosi videogame per PC e console.

Non è un caso se Candy Crush e i suoi sequel sono ancora le app più scaricate sull’Apple Store, anche se altri giochi ideati da King non hanno fatto molta presa.

Videogame, Activision mangia le caramelle di Candy Crush
Videogame, Activision mangia le caramelle di Candy Crush