Il Paese il cui Pil crescerà di più nel 2019

Diffuse dall'ONU le prime stime sulla crescita del PIL in tutti i paesi del Mondo

Secondo le previsioni economiche dell’Onu, nel 2019 alcuni paesi del Mondo conosceranno una notevole crescita del Pil. E tra le nazioni più quotate ai vertici della classifica, non mancano delle vere e proprie “sorprese”.

Una proiezione decisamente importante, visto che il Prodotto Interno Lordo di una nazione è uno dei principali indicatori economici dello stato di salute di un Paese e del suo potenziale sviluppo nel breve e medio periodo.

Stando ai dati diffusi dalle Nazioni Unite, lo stato dove il Pil crescerà di più nel 2019 è la Libia con un sorprendente +12,3% rispetto al 2018. Un trend che, a dire il vero, ha cominciato a segnare cifre record già nel 2017 e che in soli due anni è arrivato a quota + 45,9% nonostante le turbolenze politiche e gli anni di guerra civile appena alle spalle.

Non meno sorprendenti sono i paesi che occupano gli altri posti di vertice della classifica, subito dopo la nazione libica. Al secondo posto, infatti, troviamo l’Etiopia con il +7,5%, terza piazza per la Birmania e l’India (+7,4%) e a seguire, distanziati da pochissimi punti percentuali, il Bhutan (+7,3%), il Laos (+7,2%) e il Bangladesh (+7,2%).

Scorrendo tutte le posizioni di questa speciale graduatoria, è evidente che il 2019 sarà l’anno in cui si verificherà un piccolo “boom” economico per i paesi dell’Asia meridionale e dell’Africa. Ipotesi confermata anche dalle proiezioni diffuse dall’ONU sulla crescita del Pil delle nazioni dell’Eurozona, staccate di diversi punti percentuali rispetto alle prime classificate.

La nazione del Vecchio Continente che crescerà di più nel corso del nuovo anno sarà la Romania con il +4,5%. A seguire la Slovenia (+4%), la Slovacchia (+3,9%), la Bulgaria (+3,8%), la Lettonia (+3,6%) e la Polonia (+3,6%). Le prime cinque posizioni, insomma, sembrano già dominate da paesi dell’est europeo.

Ma dove si colloca l’Italia in questo quadro?

Stando sempre alle stime delle Nazioni Unite per quanto concerne la crescita del Prodotto Interno Lordo, il nostro Paese sarà uno dei fanalini di coda su scala mondiale. La proiezione, infatti, parla di un modestissimo +1,1%. Peggio di noi il Giappone e lo Zimbabwe (+1%). Siria, Yemen, Congo, Venezuela e Guinea Equatoriale chiudono la classifica con cifre prossime o addirittura sotto lo zero percentuale.

Il Paese il cui Pil crescerà di più nel 2019