Juventus fuori dalla Champions League, crollo in Borsa: quanto ha perso

Negli ultimi tre anni, nonostante l'acquisto di Cristiano Ronaldo, la Juventus non è andata oltre ai quarti di finale della Champions League: ecco quanto ha perso

La Juventus, per la seconda volta negli ultimi tre anni, non è riuscita ad andare oltre gli ottavi di finali di Champions League. Un flop non solo sportivo, ma anche economico. L’eliminazione inflittale in settimana dal Porto è costata carissima: il titolo del club bianconero, infatti, ha immediatamente registrato un netto calo in Borsa. Ma quanti soldi ha perso la Juventus dopo il ko europeo?

Juventus fuori dalla Champions League, crollo in Borsa: quanto ha perso

L’eliminazione in Champions League agli ottavi di finale avvenuta martedì 9 marzo ad opera del Porto ha causato un calo del 6,5% a 0,806 euro la mattina successiva, quella di mercoledì 10 marzo. Si è trattato del peggior performer di tutta Piazza Affari.

La sconfitta europea ha pesato tantissimo anche dal punto di vista dei mancati introiti. La Juventus, già reduce da un esercizio 2019-2020 chiuso in rosso di 113,7 milioni, ha ‘perso’ anche i 10,5 milioni che sarebbero arrivati col passaggio del turno e l’approdo ai quarti di finale di Champions League. Andando avanti avrebbe guadagnato poi: 12,5 milioni di euro per l’arrivo in semifinale, 15 milioni di euro per l’arrivo in finale e 4 milioni di euro in caso di vittoria.

Juventus fuori dalla Champions League, crollo in Borsa: quanto ha perso nel 2019 e nel 2020

Il flop della stagione 2020-21 si aggiunge a quelli delle annate 201819 e 201920. Almeno a livello europeo, perché nelle stagioni menzionate (senza contare quella in corso) la Juventus ha comunque vinto lo scudetto a livello nazionale.

L’arrivo di Cristiano Ronaldo, tesserato per ragioni tecniche ma anche di marketing, sta pesando sul bilancio della società (il portoghese percepisce oltre 30 milioni di euro netti all’anno). L’aver fallito l’assalto alla Champions League (che la Juventus non vince dal 1996) anche con uno dei più forti di sempre ha acuito il dramma sportivo. Che però è anche economico:

  • nel 2018-19, dopo l’eliminazione ad opera degli olandesi dell’Ajax, la Juventus ha visto il suo titolo crollare addirittura del 22.96%;
  • nel 2019-20, contro i francesi dell’Olympique Lione, il calo si è fermato al 5% a febbraio (per la sconfitta in trasferta nella gara di andata) fino a toccare il 9% ad agosto (quando la Juve ha giocato la gara di ritorno, slittata di mesi a causa del Covid).

Al 31 dicembre 2020 la perdita a bilancio è stata di 113,7 milioni di euro. L’ultimo rendiconto chiuso lo scorso giugno (condizionato dal Covid che ha, inoltre, fatto venir meno gli incassi legati allo stadio) ha indicato un rosso di quasi 90 milioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Juventus fuori dalla Champions League, crollo in Borsa: quanto ha pers...