Governo in crisi, vola lo spread: la soluzione di Matteo Salvini

Crisi di Governo, lo spread preoccupa: la proposta del vicepremier e leader della Lega

La crisi di governo sta generando troppe incertezze, soprattutto nel campo economico e finanziario. Il vicepremier Matteo Salvini propone la sua soluzione.

Governo tecnico, di legislatura o elezioni anticipate, tante e ancora confuse sono le soluzioni sul piatto a questa inattesa crisi di governo d’agosto. Quello che è certo è che bisogna fare presto, perché i mercati finanziari non perdonano incertezze e perché c’è una legge di Bilancio da approvare.

Tra le conseguenze più temute della crisi di governo c’è il rischio di aumento delle aliquote Iva, per effetto dello scatto automatico delle clausole di salvaguardia il 1° gennaio 2020. Anche il rischio di aumento dello spread è tuttavia un problema molto serio.

L’indice misura la differenza tra i tassi di interesse dei titoli di stato decennali italiani e tedeschi, questo è lo spread. È infatti il parametro che indica l’affidabilità dei nostri conti pubblici. Più elevato è questo parametro, più è elevato il tasso di interesse ovvero il rendimento dei nostri titoli perché sono ritenuti più rischiosi per un investimento.

Se i mercati finanziari non si fidano dell’Italia, lo spread sale. I titoli di stato renderanno di più in interessi a chi li acquista e lo Stato italiano pagherà di più per rimborsarli, con ulteriore aggravio per i nostri conti pubblici.

Per questo motivo è assolutamente fondamentale evitare ulteriori rialzi dello spread, che con l’annuncio della crisi di governo ha avuto una fase altalenante, per fortuna non ancora drammatica.

Per evitare l’aumento dello spread è indispensabile la stabilità di governo. Il vicepremier e leader della Lega Matteo Salvini ha una sua soluzione all’attuale fase di stallo: andare subito ad elezioni anticipate.

“L’unica cosa che non ci possiamo permettere come Paese Italia è perdere tempo… Perché allora, sì, la speculazione internazionale interviene. Io ho sentito in queste ore tanti investitori istituzionali che mi hanno detto di preferire un governo certo e stabile, per i prossimi cinque anni, al casino di un governo tecnico che dura tre mesi. Se si va alle elezioni velocemente lo spread si dimezza“, sono le affermazioni di Salvini durante una conferenza stampa ripresa dalla trasmissione Omnibus La7 nella puntata del 12 agosto.

La strada delle elezioni anticipate, però, è in tutta in salita. Il potere di scioglimento delle Camere, va ricordato, è nelle mani del Presidente della Repubblica. Nel frattempo si allarga il fronte del “no” alle elezioni anticipate, da Matteo Renzi a Beppe Grillo, che è tornato a farsi sentire in politica dopo un lungo silenzio.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Governo in crisi, vola lo spread: la soluzione di Matteo Salvini