Dazi Usa, Conte espone le difficoltà a cui va incontro l’Italia: la soluzione del Premier

Conte Villaggio Coldiretti di Bologna dichiara: "Gli Usa difendono i loro interessi nazionali e anche noi. Non è facile"

La guerra dei dazi iniziata da Trump sta facendo preoccupare diversi Paesi, compreso il nostro.

Considerando il ruolo che gli Stati Uniti d’America ricoprono a livello mondiale, è facile capire perché un cambio di regole in ambito internazionale rischia di compromettere gli equilibri finanziari e sociali di altre potenze economiche. Sulla questione, proprio in questi giorni, ha detto la sua anche il Premier Giuseppe Conte, confermando una certa apprensione dell’Italia nei confronti delle decisioni che il Presidente americano minaccia di prendere.

Il Presidente del Consiglio, ospite al Villaggio Coldiretti di Bologna, ha affermato: “La decisione degli Stati Uniti di applicare i dazi ai prodotti europei è una decisione che ci farebbe molto, molto male“.

Conte poi, confermando la massima attenzione del Governo a far sì che tutto si risolva per il meglio, ha aggiunto: “Non è facile, nonostante gli ottimi rapporti anche personali e gli ottimi rapporti tra i due paesi. Siamo in un quadro di negoziato in cui gli Usa difendono i loro interessi nazionali e anche noi lo facciamo, e quindi non è facile intervenire a far pesare specifiche considerazioni, ma ce la metterò tutta”.

Nessuna promessa è stata fatta agli agricoltori presenti all’evento, ma un impegno chiaro è stato preso dal Premier. Il settore agroalimentare è tra le colonne portanti dell’economia italiana, molti sono gli imprenditori attivi in questo campo che, negli ultimi anni, ha attirato a sé anche diversi giovani. L’Italia, quindi, non può non partire da questa consapevolezza.

Al di là delle decisioni Usa, comunque, Conte è stato chiaro su un punto, ovvero: aiutare l’agricoltura a crescere nel nostro Paese, promuovendo strumenti e aiuti volti a rendere tutto questo possibile. Al Parmigiano Day di Bologna, infatti, il Primo Ministro rivolgendosi alla platea dei presenti ha dichiarato: “Vi aiuteremo con gli incentivi, non con le penalizzazioni”.

Non a caso Parmigiano e Grana Padano sarebbero tra i prodotti più colpiti dall’applicazione dei dazi di Donald Trump. I due simboli del made in Italy rischiano di veder ridurre il loro export proprio a causa di questa situazione e, per questo motivo, si sono uniti nella loro lotta contro gli Stati Uniti. Come loro diverse associazioni di categoria hanno fatto sapere di essere pronti a mobilitarsi in difesa delle eccellenze agroalimentari italiane.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dazi Usa, Conte espone le difficoltà a cui va incontro l’Italia...