VICENZAORO 2018, significativa la ripresa del mercato italiano

(Teleborsa) – Ottimi risultati per l’edizione di VICENZAORO January 2018. Il Salone professionale, denominato The Jewellery Boutique Show, organizzato da Italian Exhibition Group (IEG) –  società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza –  nei 6 giorni di Manifestazione ha infatti registrato una importante crescita di buyer, facendo registrare un +10% (rispetto all’Edizione di Gennaio 2017), provenienti da 130 Paesi e raggiungendo le oltre 36.000 presenze complessive nei più giorni.

L’edizione appena conclusa ha messo in vetrina oltre 1500 brand, 40% dei quali provenienti da 35 paesi e dalle più importanti aree di produzione.

Per quanto riguarda la distribuzione, l’Italia riparte con una crescita di buyer pari a + 10%, rispetto a Gennaio 2017, che sembra annunciare così una ripresa del mercato dopo un biennio sottotono. Nonostante questo importante dato per la nostra economia, VICENZAORO January ha registrato il sorpasso del numero di buyers esteri presenti rispetto a quelli di nazionalità italiana.

L’Europa Continentale conferma la sua importante presenza, con crescite molto significative in particolare di alcuni Paesi. La Germania segna un +22% delle presenze, +14% per il Regno Unito, +20% Grecia. Salgono in misura rilevante anche altri Mercati Europei, ritenuti fondamentali non solo per la filiera dell’oro e del gioiello Made in Italy, ma per la domanda di gioielleria a livello mondiale. Tra questi si segnalano la crescita in termini di presenze di Turchia +34%, Russia +15%, Ucraina +13%. In calo, invece, la Spagna.

Dagli altri mercati più dinamici e di grande interesse per il luxury arrivano dati estremamente positivi. Gli operatori provenienti dagli USA aumentano in questa edizione del 24%, il Giappone del 31%, la Cina del 29% e gli Emirati Arabi Uniti del 9%.

Una considerazione a sé merita l’incremento registrato dall’India +51%. Il Paese asiatico, che è responsabile nel 2017 della forte ripresa internazionale della domanda di oro per la lavorazione del gioiello, manifesta un grande interesse soprattutto per le tecnologie produttive presenti a T.GOLD.

Per quanto riguarda invece l’Iran ed in generale del Medio Oriente, la loro presenza resta molto importante, anche se si registra una polarizzazione verso Dubai, dove VICENZAORO è già direttamente presente – in joint venture con il Dubai World Trade Centre (DWTC) – con il proprio format VOD Dubai International Jewellery Show, a conferma della scelta strategica operata da IEG di presidiare con un Evento annuale l’area del Golfo e dei Paesi GCC.

Si chiude quindi con grande soddisfazione di tutti il primo appuntamento annuale della IEG Jewellery Agenda, il sistema che, dallo scorso anno – con la gestione diretta anche delle Manifestazioni che si svolgono ad Arezzo – vede la regia da parte di un unico Provider Fieristico nazionale specializzato nel settore del gioiello.

Importante anche per questa edizione il supporto del Ministero dello Sviluppo EconomicoMISE e ICE Agenzia. Anche  grazie a questa collaborazione, a VICENZAORO January sono stati ospitati 500 buyer selezionati dai principali mercati che si sono aggiunti agli oltre 1500 operatori gestiti direttamente da IEG.

 

 

VICENZAORO 2018, significativa la ripresa del mercato italiano