Via libera di Bruxelles alla vendita di tre good banks a UBI Banca

(Teleborsa) – Procede con il vento in poppa il titolo di UBI Banca alla Borsa di Milano. Il titolo mostra un rialzo dell’1,19% scambiando a 3,91 euro per azione.

A dare una spinta al titolo, il via libera di Bruxelles alla vendita ad UBI di tre delle good banks: Nuova Banca delle Marche, Nuova Banca dell’Etruria e del Lazio e Nuova Cassa di Risparmio di Chieti.

La Commissione europea ha approvato, in applicazione delle regole UE sugli aiuti di Stato, la vendita delle tre banche create nel novembre 2015, quando furono messi in risoluzione i tre istituti di credito da cui sono derivate (Banca delle Marche, Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio, Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti).  L’Esecutivo UE esaminando il piano di UBI ha deliberato che questo permetterà alle banche in perdita di ritornare alla redditività.

Questo permetterà di evitare indebite distorsioni della concorrenza. La Commissione ha concluso che “il processo di vendita delle tre banche, condotta dalle autorità italiane, è stato aperto e competitivo e ha selezionato l’offerta migliore”. 
L’acquisto da parte di UBI Banca dipendeva dalla vendita a soggetti terzi dei crediti deteriorati detenuti dalle tre banche. In questo quadro, il fondo di risoluzione ha iniettato capitale aggiuntivo per 810 milioni di euro nelle tre banche ponte e ha fornito una serie di garanzie per i rischi connessi agli istituti acquisiti. La Commissione ha concluso che le misure prese sono in linea con le regole UE sugli aiuti di Stato.

Via libera di Bruxelles alla vendita di tre good banks a UBI Banc...