Vertice di maggioranza sulla manovra, la nota di aggiornamento al Def è alle porte

(Teleborsa) – Vertice di Governo a Palazzo Chigi con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri, Ministro dell’economia, sulla nota di aggiornamento al Def. È rimandato a lunedì 30 settembre il varo in Consiglio dei ministri della Nota di aggiornamento al Documento. L’approvazione, era programmata per il 27 settembre, ma è stata dunque prorogata al 30 per mettere a punto il quadro di finanza pubblica per la manovra.

Intanto dalla maggioranza c’è chi rassicura: “Stiamo ragionando insieme al Mef. Stiamo costruendo in poco tempo una manovra di bilancio che deve essere rispettosa dei saldi di bilancio di finanza pubblica. Faremo tutto il possibile per evitare qualsiasi tipo di aumento”. Lo ha detto il Ministro per lo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, parlando in merito all’ipotesi di un aumento del gasolio nella prossima Legge di Bilancio.

Dal Ministero dell’Economia il tema caldo è anche l’aumento dell’IVA, che tuttavia viene scongiurato da fonti interne al Ministero stesso.

Un’altra parte fondamentale della delicatissima partita è la richiesta di flessibilità, più volte richiamata nei giorni scorsi a Bruxelles, di circa 0,6 punti di Pil cioè 10,8 miliardi. Questa potrebbe comportare che l’attuale deficit-Pil tendenziale, cioè senza toccare nulla, che segna l’1,5% salga in zona 2-2,1% o intorno a questa cifra, con i pentastellati pronti a spingere fino al 2,2%- 2,3%. Le stime di crescita dovrebbero allinearsi verso un +0,4%, che sulla scia dell’effetto espansivo sul Pil della manovra potrebbe raggiungere 0,5-0,6%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vertice di maggioranza sulla manovra, la nota di aggiornamento al Def ...