Venezuela, opposizione in piazza per Guaidò. Maduro ringrazia l’Italia

(Teleborsa) – Il Venezuela spaccato in due scende in piazza diviso tra pro e contro Maduro. A Caracas in migliaia hanno chiesto l’uscita di scena di Maduro, a favore del Presidente autoproclamato Juan Guaidò.

GENERALE DELL’AVIAZIONE GIURA FEDELTA’ A GUAIDO’ “Maduro è sempre più solo”, ha detto il presidente del Parlamento che ha assunto i poteri dell’Esecutivo e che oggi è stato riconosciuto come Capo del governo dal Generale dell’Aeronautica militare venezuelana, Francisco Esteban Yanez Rodriguez che di fatto ha scaricato Maduro: “Ha due aerei pronti ad ogni ora”, per cui “è ora che se ne vada”, ha detto.

MADURO: GRAZIE ROMA – Maduro però non ci sta e in una imponente contromanifestazione dal palco di Caracas ha ringraziato “i tanti Paesi che ci hanno manifestato la loro solidarietà”, tra questi ha citato “Roma”. Il capo dello Stato ha sottolineato che questo sostegno internazionale ci permette di “sconfiggere l’assedio a cui ci hanno sottoposto gli Stati Uniti”.

“Desidero ringraziare i parlamentari, i senatori, gli accademici, i professori universitari, i movimenti sindacali del mondo intero per la solidarietà che si è sollevata in tutto il mondo, a New York, a Boston, a Madrid, a Saragozza, Londra, Roma, in Argentina e Buenos Aires. Il mondo intero si è mobilitato per la solidarietà con il Venezuela e contro l’interventismo di Donald Trump”.

Alle dichiarazioni di Maduro ha risposto il Sottosegretario agli Esteri in quota Lega Guglielmo Picchi: “Caro Nicolas Maduro lascia subito. Nessuna solidarietà da Roma. Non ti riconosciamo come presidente. Elezioni subito”, ha scritto su Twitter.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Venezuela, opposizione in piazza per Guaidò. Maduro ringrazia l&#8217...