Venezuela, Maduro propone: “petrolio in cambio dio vaccini”

(Teleborsa) – Petrolio in cambio di vaccini anti-Covid. E’ la proposta fatta dal Presidente venezuelano Nicolas Maduro, per pagare i vaccini contro il coronavirus e risolvere l’emergenza sanitaria del Paese, che si trova in condizioni finanziarie difficili a causa delle sanzioni imposte dagli USAe dalla UE.

“Il Venezuela ha navi petrolifere ed ha i clienti che acquisterebbero il nostro petrolio”, ha spiegato il Presidente alla Tv di Stato, aggiungendo “siamo pronti e preparati a realizzare questo scambio petrolio per i vaccini”.

Il governo venezuelano, che ha già ricevuto dosi di vaccino dagli alleati Russia e Cina, è in trattativa per ricevere ulteriori dosi Astrazeneca tramite il meccanismo Covax. Il paese sudamericano, però, si trova in una situazione di difficoltà finanziaria che non consentono di pagare le ulteriori dosi, perché da anni ha ingenti risorse finanziarie ed oro congelati all’estero a causa delle sanzioni imposte da USA ed UE e di una sorta di boicottaggio che ha bloccato le esportazioni di oro nero agli Stati uniti e ad altri paesi partner.

“Potremmo garantire il 100% dei vaccini per la nostra popolazione ed anche il pagamento dei 2,4 milioni di dosi che ci deve fornire il meccanismo Covax”, ha assicurato Maduro.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Venezuela, Maduro propone: “petrolio in cambio dio vaccini&#8221...