Venezuela, Maduro attacca l’Europa: “Nessuno può darci ultimatum”

(Teleborsa) – Appare sempre più un rompicapo la situazione in Venezuela, nel caos ormai da giorni. Il Presidente venezuelano Nicolas Maduro, pressato dalle cancellerie europee e americane, indebolito nel consenso, ma ancora forte della lealtà dell’esercito, ha respinto l’ultimatum dell’Ue che aveva chiesto con fermezza di indire nuove elezioni facendo sapere che, in caso contrario, avrebbe riconosciuto l’oppositore, Juan Guaidò, come nuovo Presidente.

MADURO NON CI STA:EUROPA ARROGANTE – “Si comportano con arroganza. Nessuno può darci un ultimatum. Se vogliono andarsene dal Venezuela, se ne vadano”, ha detto Maduro in un’intervista alla Cnn Turk ripresa dai media internazionali. “Il Venezuela non è collegato all’Europa. Questa è arroganza – ha ribadito -. Le elite europee non riflettono l’opinione dei popoli europei”.

ISRAELE RICONOSCE GUAIDO’”Israele si unisce oggi agli Stati Uniti, al Canada e alla maggior parte dei Paesi dell’America Latina e dell’Europa, ed io annuncio che riconosciamo la nuova leadership in Venezuela”: lo ha dichiarato il Premier israeliano Benyamin Netanyahu, schierandosi ufficialmente a fianco dell’autoproclamato Presidente Juan Guaidò.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Venezuela, Maduro attacca l’Europa: “Nessuno può darci ul...