Vendite a Piazza Affari. Immobile il resto dell’Europa

(Teleborsa) – Nulla di fatto per le principali Borse del Vecchio Continente, che continuano gli scambi sulla parità. In contro trend Piazza Affari, protagonista di una sessione in rosso.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,07%. L’Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,47%. Seduta in frazionale ribasso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che lascia, per ora, sul parterre lo 0,26%.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a +139 punti base, con un lieve calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,95%.

Tra i mercati del Vecchio Continente seduta senza slancio per Francoforte, che riflette un moderato aumento dello 0,26%, piccolo passo in avanti per Londra, che mostra un progresso dello 0,60%, e incolore Parigi, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente.

Si muove in frazionale ribasso Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,25%; sulla stessa linea, si muove al ribasso il FTSE Italia All-Share, che perde lo 0,28%, scambiando a 21.822 punti.

In frazionale calo il FTSE Italia Mid Cap (-0,5%); sulla parità il FTSE Italia Star (+0,01%).

Tecnologia (+2,28%), sanitario (+1,07%) e costruzioni (+0,78%) in buona luce sul listino milanese.

Nel listino, i settori viaggi e intrattenimento (-1,55%), immobiliare (-1,18%) e bancario (-1,12%) sono tra i più venduti.

Tra i best performers di Milano, in evidenza DiaSorin (+2,75%), STMicroelectronics (+2,39%), Recordati (+0,95%) e Exor (+0,94%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Banco BPM, che continua la seduta con -2,25%.

Sotto pressione Hera, che accusa un calo dell’1,67%.

Scivola Mediobanca, con un netto svantaggio dell’1,49%.

In rosso Telecom Italia, che evidenzia un deciso ribasso dell’1,48%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Saras (+1,63%), Datalogic (+1,11%), Dea Capital (+1,01%) e SOL (+0,92%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Autogrill, che continua la seduta con -2,62%.

Vendite a piene mani su ERG, che soffre un decremento del 2,24%.

Pessima performance per Banca Popolare di Sondrio, che registra un ribasso del 2,10%.

Spicca la prestazione negativa di Maire Tecnimont, che scende dell’1,80%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vendite a Piazza Affari. Immobile il resto dell’Europa