Veicoli industriali, il 2016 parte bene, +11,6% le immatricolazioni

(Teleborsa) – Parte bene il mercato dei veicoli industriali che registra a inizio 2016 un incremento delle immatricolazioni dell’11,6%.

Lo rileva l’Unrae, l’Associazione delle Case estere, che stima 1.615 unità immatricolate, rispetto allo stesso mese del 2015 (1.447 unità).

In particolare, per i veicoli pesanti, con massa totale a terra uguale o superiore alle 16 t, l’incremento è stato del 17,8%, essendo le immatricolazioni passate da 1.146 nel gennaio 2015 a 1.350 nel gennaio 2016.

L’associazione, elaborando su questi andamenti una previsione complessiva per tutto il 2016, ipotizza per i veicoli con massa complessiva superiore a 3,5 t un incremento del 10% sul 2015, arrivando ad un totale di circa 17.000 veicoli.

“Occorre ricordare – commenta Franco Fenoglio, presidente della Sezione Veicoli Industriali di Unrae – come la previsione di 17.000 unità, da considerarsi buona, sia ancora ben lontana dai 33.501 pezzi consuntivati nel 2008″. Nelle attuali condizioni, spiega Fenoglio, l’incremento registrato – che è appannaggio soprattutto delle grandi flotte, mentre i piccoli trasportatori continuano ad essere in sofferenza – può consentire un cauto ottimismo, ma va tenuto presente che la domanda è caratterizzata da incertezze e discontinuità legate in modo sensibile a fatti contingenti, vista la persistente assenza di misure strutturali”.

Veicoli industriali, il 2016 parte bene, +11,6% le immatricolazioni
Veicoli industriali, il 2016 parte bene, +11,6% le immatricolazioni