Vatileaks2, il Papa ricorda ai fedeli che “rubare” è peccato e reato

(Teleborsa) – Sereno Papa Francesco nonostante Vatileaks2, anche se domenica all’Angelus ha voluto ricordare ai fedeli che “rubare” non è solo peccato ma è anche “reato” e che “far uscire quei documenti è stato uno sbaglio. E’ un atto deplorevole che non aiuta”. 

Le riforme dunque andranno avanti: “questo triste fatto – ha aggiunto il Pontefice – non mi distoglie certamente dal lavoro di riforma che stiamo portando avanti con i miei collaboratori e con il sostegno di tutti voi”, mostrandosi convinto del cammino di rinnovamento della Chiesa intrapreso ma anche pronto ad affrontare chi complotta contro di Lui.

“Io stesso avevo chiesto di fare quello studio, e quei documenti io e i miei collaboratori li conosciamo bene”, ha spiegato Bergoglio facendo riferimento alle carte “sottratte e pubblicate”.

Intanto secondo alcune indiscrezioni sarebbero spuntati altri “corvi” coinvolti nell’inchiesta culminata la scorsa settimana con l’arresto di monsignor Vallejo Balda e di Immacolata Francesca Chaouqui.

Vatileaks2, il Papa ricorda ai fedeli che “rubare” è peccato e reato
Vatileaks2, il Papa ricorda ai fedeli che “rubare” è...