Valeant vola a Wall Street: stavolta ha confermato le stime

(Teleborsa) – L’outlook confermato salva per una volta Valeant Pharmaceuticals, la travagliata azienda farmaceutica americana, che ha rischiato un default ed è stata messa alla gogna per vari scandali e discutibili politiche di prezzo.

I conti non sono certo positivi, perché chiudono con una perdita di 302,8 milioni di dollari, pari a 88 cent ad azione, superiore ai 53 milioni, o 15 cent ad azione, dell’anno prima. L’EPS che esclude voci straordinarie è sceso a 1,40 dollari e risulta inferiore al consensus di 1,48 dollari.

Anche i ricavi lasciano a desiderare, perché sono crollati dell’11% a 2,42 miliardi,risultando anche sotto i 2,46 miliardi previsti dagli analisti.

Per la prima volta nell’ultimo anno, però, Valeant ha confermato l’outlook: EPS dell’anno a 6,6-7 dollari ad azione e vendite a 9,9-10,1 miliardi. L’ultimo warning risale a giugno scorso. In realtà, gli analisti mettono le mani avanti e sottolineano che per centrare questo target, Valeant dovrà far molto bene nei prossimo trimestre. 

Nonostante questo, gli operatori di Wall Street oggi hanno deciso di far risalire il titolo, che al momento guadagna al Nyse il 18,8%, dopo aver perso nell’ultimo anno circa il 90% del suo valore dal record storico di 262,52 dollari. 

Valeant vola a Wall Street: stavolta ha confermato le stime