Vaccino, Sileri: obbligatorietà non è problema attuale

(Teleborsa) – Il Vice ministro della Salute Pierpaolo Sileri si è detto soddisfatto per l’avvio della campagna di vaccinazioni, ma in una intervista a La Stampa continua a ribadire che è vietato abbassare la guardia “perché abbiamo ancora diversi mesi di convivenza con il virus. Non illudiamoci di uscirne in poche settimane. Per sconfiggere il Covid ci sarà bisogno di un’adesione massiccia al vaccino”.

Al momento, riferisce Sileri, “non è prevista alcuna obbligatorietà”. Ma “se nei prossimi mesi, con più dosi e più vaccini disponibili, la campagna di vaccinazione non dovesse raggiungere i 2/3 della popolazione, allora si dovrebbero prendere delle contromisure.

Tra queste, c’è l’obbligatorietà. Ma non è un problema attuale. E sono fiducioso che un’ampia campagna di educazione sul vaccino migliorerà in modo significativo i risultati“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccino, Sileri: obbligatorietà non è problema attuale