Vaccino Pfizer-BIONTech: risultati definitivi confermano efficacia fino al 95%

(Teleborsa) – Oltre le più rosee aspettative i risultati finali dei test sul vaccino (BNT162b2) prodotto dalla coppia PfizerBIONTech, la cui efficacia sale al 95%, a 28 giorni dalla prima dose, rispetto al 90% inizialmente indicato in via prudenziale. Quello della concorrente Moderna ha mostrato un’efficacia del 94,5%.

La big americana, che ha sviluppato il vaccino assieme alla società biotecnologica tedesca, ha confermato di voler chiedere l’approvazione d’emergenza alla FDA entro pochi giorni e presentare domanda di autorizzazione anche alle autorità europee.

I dati del test condotto su oltre 43.000 partecipanti arruolati dimostrano che il vaccino è stato ben tollerato in tutte le popolazioni che nessun serio problema di sicurezza è stato osservato; l’unico evento avverso di Grado 3 con frequenza superiore al 2% è stato affaticamento al 3,8% e mal di testa al 2%. L’efficacia era coerente per età, sesso, razza ed etnia demografica, mentre l’efficacia osservata negli adulti di età superiore a 65 anni era superiore al 94%.

Pfizer e BIONTech prevedono di produrre a livello globale fino a 50 milioni di dosi di vaccino nel 2020 e fino a 1,3 miliardi di dosi entro la fine del 2021.

Pfizer si dice inoltre è fiduciosa della sua vasta esperienza, competenza e dell’infrastruttura esistente della catena del freddo al fine di distribuire il vaccino in tutto il mondo. Le aziende, per superare gli ostacoli alla distribuzione hanno sviluppato e progettato contenitori termini a temperatura controllata, che utilizzano ghiaccio secco per mantenere condizioni di temperatura di -70 ° C ± 10 ° C. Potranno essere utilizzati come unità di stoccaggio temporaneo per 15 giorni riempiendoli con ghiaccio secco.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccino Pfizer-BIONTech: risultati definitivi confermano efficacia fin...