Vaccino AstraZeneca, via libera EMA per somministrazione ai maggiorenni

(Teleborsa) – L’Agenzia europea del farmaco ha dato l’ok alla somministrazione del vaccino sviluppato da AstraZeneca alle persone con più di 18 anni. Si tratta del terzo vaccino autorizzato dall’EMA dopo quelli di Pfizer e Moderna.

“Con questo terzo parere positivo, abbiamo ulteriormente ampliato l’arsenale di vaccini a disposizione degli Stati membri dell’UE e dello SEE per combattere la pandemia e proteggere i loro cittadini – ha dichiarato Emer Cooke, Direttore esecutivo dell’EMA – Come nei casi precedenti, il CHMP ha valutato rigorosamente questo vaccino e la base scientifica del nostro lavoro sostiene il nostro fermo impegno a salvaguardare la salute dei cittadini dell’UE”.

Come spiega l’Agenzia europea in una nota, i risultati combinati di 4 studi clinici nel Regno Unito, Brasile e Sud Africa hanno dimostrato che il vaccino Covid-19 AstraZeneca è sicuro ed efficace nel prevenire COVID-19 nelle persone a partire dai 18 anni di età. Questi studi hanno coinvolto in tutto circa 24.000 persone. L’EMA nello specifico si è concentrata sugli studi effettuati nel Regno Unito e in Brasile dove è risultata disponibile una maggiore mole di dati: in base al suo calcolo è risultata un’efficacia negli studi clinici di circa il 60%.

L’EMA ha sottolineato che la maggior parte dei partecipanti a questi studi aveva un’età compresa tra i 18 e i 55 anni, mentre non sono disponibili al momento abbastanza risultati relativi ai partecipanti più anziani (oltre i 55 anni) per fornire un’indicazione più precisa sull’efficacia su questa fascia di età. Nonostante ciò è comunque stata osservata una protezione così come negli altri vaccini analizzati. Si attendono comunque maggiori informazioni dagli studi in corso, che includono una percentuale maggiore di partecipanti anziani.

Il vaccino Covid-19 AstraZeneca viene somministrato in due iniezioni nel braccio, la seconda tra le 4 e le 12 settimane dopo la prima. Gli effetti collaterali più comuni rilevati dall’EMA sono stati generalmente lievi o moderati e sono migliorati entro pochi giorni dalla vaccinazione. “Siccome viene utilizzato in tutta l’Ue, la sicurezza e l’efficacia del vaccino continueranno a essere monitorate attraverso il sistema di farmacovigilanza dell’Unione europea e ulteriori studi da parte dell’azienda e delle autorità europee”, conclude l’EMA.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccino AstraZeneca, via libera EMA per somministrazione ai maggiorenn...