Vaccino adolescenti, oggi decisione EMA

(Teleborsa) – Attesa in giornata la decisione Ema sulla somministrazione del vaccino anti Covid Pfizer BioNTech alle persone della fascia d’età 12-17 anni.


Pronuncia a seguito della quale toccherà all’AIFA muoversi per quanto riguarda l’Italia. In Europa, intanto, la Germania si porta avanti annunciando la somministrazione agli adolescenti a partire dal 7 giugno.

Lo sprint finale alla campagna vaccinale passa, infatti, anche attraverso la somministrazione del vaccino alle fasce d’età minori, specie in vista della riaperture delle scuola da settembre. Obiettivo ampiamente dichiarato vaccinare anche gli adolescenti, tema al centro della discussione ormai da settimane.

Vaccinare anche gli adolescenti è, infatti, un tassello strategico per puntare all’immunità di gregge, aumentando esponenzialmente la percentuale della popolazione vaccinata, dunque al sicuro.

Intanto, numeri alla mano, in Italia il 35% della popolazione, al 24 maggio, ha ricevuto la prima dose di vaccino anti-Covid, percentuale più bassa di altri Paesi europei come Germania (40%) e Spagna (36%), ma più alta della Francia (ferma al 34%). Secondo i dati aggiornati al 22 maggio, la percentuale di persone nel nostro Paese che ha ricevuto invece entrambe le dosi è del 16%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccino adolescenti, oggi decisione EMA