Vaccinazioni, Biden alza il tiro: “200 milioni di somministrazioni nei primi 100 giorni”

(Teleborsa) – Il Presidente americano Joe Biden alza il tiro sulla campagna di vaccinazioni e promette di raggiungere l’obiettivo di 200 milioni di dosi di vaccino anti-Covid somministrate entro i primi 100 giorni di governo. Un target ambizioso visto che la scadenza cade a fine aprile.

“So che è ambizioso. Due volte il nostro primo obiettivo. Ma nessun altro paese al mondo si è nemmeno avvicinato a quello che stiamo facendo noi”, ha detto Biden, ricordando che il precedente obiettivo dichiarato era somministrare 100 milioni di dosi. Un obiettivo centrato venerdì scorso a 58 giorni.

Attualmente, gli USA stanno portando avanti la campagna di vaccinazione con il piede sull’acceleratore – circa 2,5 milioni di dosi al giorno – contrariamente all’UE che sta faticando sulle forniture. E proprio all’Europa il Presidente americano ha promesso un “aiuto” in termini di redistribuzione del surplus che si genererà dopo aver vaccinato i cittadini americani (gli Stati Uniti hanno già prestato 2,5 milioni di dosi al Messico e 1,5 milioni al Canada).

L’altra soluzione potrebbe puntare a “convincere” le multinazionali farmaceutiche americane – Pfizer, Moderna e Johnson & Johnson – a siglare intese con società europee per condividere la produzione, superando le problematiche legate ai brevetti.

“Credo che possiamo farlo”, ha affermato Biden a proposito delle vaccinazioni, preannunciando anche che si ricandiderà alle elezioni del 2024, con ticket di vice a Kamala Harris.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vaccinazioni, Biden alza il tiro: “200 milioni di somministrazio...