Utilities in frenata a Piazza Affari. Comparto debole in tutta Europa

(Teleborsa) – Settore utility sotto pressione in tutta Europa sulla scia dell’accelerazione della crescita dei rendimenti sul mercato dei governativi. L’intero settore a livello europeo sta cedendo lo 0,54%.

Tra i player del comparto di Piazza Affari, scivola di oltre il 2% A2A nel giorno in cui alzerà il velo sulla trimestrale, seguita da Enel -1,18% e Terna -1,23%. Entrambe, la vigilia, hanno diffuso i conti del primo trimestre. La società energetica guidata da Francesco Starace ha chiuso i primi tre mesi del 2018 con risultati in aumento grazie a rinnovabili e reti, mentre l’utility con al timone Luigi Ferraris ha archiviato il periodo con numeri in crescita. 

Contiene le perdita Snam (-0,03%) che ha chiuso il primo trimestre 2018 con risultati in linea con gli obiettivi del piano industriale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Utilities in frenata a Piazza Affari. Comparto debole in tutta Europa