USA, vendite di case in corso aumentano meno delle attese a marzo

(Teleborsa) – In USA tornano a salire le compravendite in corso di abitazioni, stando al dato sui compromessi per l’acquisto, un indicatore dell’andamento prospettico del mercato immobiliare e dei mutui.

Nel mese di marzo, l’indice pending home sales (vendite case in corso), pubblicato dall’Associazione degli operatori immobiliari (NAR), è salito dell’1,9%, attestandosi a 111,3 punti dai 109,2 punti rivisti e registrati a febbraio (110,3 la prima lettura). Il dato si mostra peggiore delle attese degli analisti che indicavano un +5% e si confronta con un -11,5% precedente.

“L’aumento delle transazioni di vendita in sospeso per il mese di marzo è indicativo dell’elevata domanda di alloggi – ha affermato Lawrence Yun, capo economista di NAR – Con i tassi ipotecari ancora molto vicini ai minimi storici e una solida ripresa di posti di lavoro in corso, la domanda rimarrà probabilmente elevata”. “L‘inventario basso è stato un problema costante, ma la costruzione di nuove case si intensificherà nei prossimi mesi”, ha aggiunto Yun.

(Foto: by Samson Creative on Unsplash)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, vendite di case in corso aumentano meno delle attese a marzo