USA, scorte petrolio settimanali in aumento oltre attese

(Teleborsa) – Continuano a salire le scorte di greggio in USA e più delle attese. L’EIA, la divisione del Dipartimento dell’Energia americano, ha confermato un exploit degli stocks di greggio: negli ultimi sette giorni al 10 aprile 2020, le scorte sono salite di circa 19,2 milioni a 503,6 MBG contro gli 11,6 milioni stimati dal consensus.

Gli stock di distillati hanno registrato invece un aumento di 6,3 milioni a 129 MBG, contro attese per un aumento di 1,4 milioni, mentre le scorte di benzine hanno registrato un aumento di 4,9 milioni a quota 262,2 MBG (era atteso +6,3 milioni).

Le riserve strategiche di petrolio restano ferme a 635 MBG.

Prosegue intanto in calo il prezzo del greggio protagonista di un nuovo affondo su minimi pluriennali. Il contratto sul Light Crude statunitense scambia a 19,77 dollari al barile, in ribasso dell’1,49%, mentre il Brent registra un decremento del 6,05% a 31,55 dollari.

A dare il colpo di grazia alle quotazioni dl greggio ha contribuito l’Agenzia Internazionale dell’Energia, che parlando dei tagli decisi da Opec Plus e G20, ha ammesso che “non c’è alcun accordo che possa ridurre l’offerta abbastanza da compensare una tale perdita di domanda nel breve periodo“. Insomma, anche il taglio di 10 milioni deciso dai produttori non sarà sufficiente a compensare gli effetti della recessione globale, che farà crollare la domanda di energia, ed in più

(Foto: Raimond Castillo / Pixabay)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, scorte petrolio settimanali in aumento oltre attese