USA, richieste sussidi disoccupazione aumentano inaspettatamente

(Teleborsa) – Aumentano inaspettatamente le richieste di sussidio alla disoccupazione negli USA. Nella settimana al 12 marzo, i “claims” sono risultati pari a 770.000 unità, in aumento di 45 mila unità rispetto al dato della settimana precedente di 725.000 (712.000 unità la prima lettura). Il dato è peggiore delle attese degli analisti che erano per richieste in calo fino a 700 mila.

I numeri, che continuano a mostrare licenziamenti a un ritmo di gran lunga superiore a quello pre-pandemia, sembrano supportare la valutazione della Federal Reserve di un alto livello di debolezza del mercato del lavoro, nonostante diversi Stati stiano eliminando le restrizioni imposte in precedenza e l’avanzamento della campagna vaccinale.

La media delle ultime quattro settimane – in base ai dati del Dipartimento del Lavoro americano – si è assestata a 746.000 unità in calo di 16 mila unità rispetto al dato rivisto della settimana precedente (762.000). La media a quattro settimane viene ritenuta un indicatore più accurato dello stato di salute del mercato del lavoro, in quanto appiana le forti oscillazioni osservate settimanalmente.

Infine, nella settimana al 6 marzo febbraio, le richieste continuative di sussidio sono scese a 4.124.000, con una contrazione di 18 mila unità rispetto al dato rivisto della settimana precedente (4.142.000).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, richieste sussidi disoccupazione aumentano inaspettatamente