USA, richieste sussidi disoccupazione ai minimi da inizio pandemia

(Teleborsa) – Diminuiscono oltre le aspettative le richieste di sussidio alla disoccupazione negli USA. Nella settimana al 19 marzo, i “claims” sono risultati pari a 684.000 unità, in calo di 97 mila unità rispetto al dato della settimana precedente di 781.000 (777.000 unità la prima lettura).

Il dato è migliore delle attese degli analisti, che erano per richieste in calo fino a 730 mila, e il più basso da quando è scoppiata la pandemia. Ciò evidenzia come gli Stati Uniti si stiano avviando verso la ripresa dell’economia.

La media delle ultime quattro settimane – in base ai dati del Dipartimento del Lavoro americano – si è assestata a 736.000 unità in calo di 13 mila unità rispetto al dato rivisto della settimana precedente (749.000). La media a quattro settimane viene ritenuta un indicatore più accurato dello stato di salute del mercato del lavoro, in quanto appiana le forti oscillazioni osservate settimanalmente.

Infine, nella settimana al 13 marzo, le richieste continuative di sussidio sono scese a 3.870.000, con una contrazione di 264 mila unità rispetto al dato rivisto della settimana precedente (4.134.000).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, richieste sussidi disoccupazione ai minimi da inizio pandemia