USA, PMI servizi scivola in zona contrazione

(Teleborsa) – Peggiora lo stato di salute dell’attività dei servizi negli Stati Uniti nel mese di febbraio. L’indice PMI dei servizi definitivo, elaborato da Markit, scende a 49,4 punti dai 53,4 precedenti, risultando inferiori alle stime di consensus (49,4 punti).

L’indice, che rappresenta un sondaggio sui direttori acquisto delle aziende attive nel settore terziario, scivola in zona contrazione, confermandosi al di sotto della soglia dei 50 punti, che fa da spartiacque con la fase di espansione.

In linea con le attese invece l’indice composito, che tiene conto anche della variazione del PMI manifatturiero, che si attesta a 49,6 punti rispetto ai 53,3 del mese precedente.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, PMI servizi scivola in zona contrazione