USA, PMI servizi e ISM non manifatturiero sopra attese

(Teleborsa) – Il terziario corre in USA e conferma un ottimo stato di salute. Lo confermano i due sondaggi sul settore dei servizi condotti separatamente da Markit e ISM, che confermano entrambi un indice sopra la soglia dei 50 punti e quindi in zona espansione.

L’indice PMI dei servizi definitivo, elaborato da Markit, sale a 53,4 punti dai 52,8 precedenti, risultando superiore alle stime di consensus (53,2 punti). Leggermente sopra le attese anche l’indice composito, che tiene conto anche della variazione del PMI manifatturiero, che si attesta a 53,3 punti rispetto ai 53,1 attesi ed ai 52,7 del mese precedente.

Stessa conclusione per l’indice ISM dei servizi, elaborato dall’Institute for Supply Management, che si è attestato a 55,5 punti dai 54,9 rivisti del mese precedente. Il dato è superiore alle attese del mercato che erano per una salita più contenuta fino a 55 punti. Guardando alle singole componenti, quella sull’andamento aziendale è balzata a 60,9 punti dai 57 punti del mese precedente. Quella dell’occupazione è scesa a 53,1 punti da 54,8 punti, mentre la componente sui prezzi è scesa a 55,5 da 59,3.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, PMI servizi e ISM non manifatturiero sopra attese