USA, PIL 2° trimestre delude le attese nonostante l’aumento dei consumi

(Teleborsa) – Cresce ben sotto le attese l’economia statunitense nel 2° trimestre. Secondo quanto rilevato dal Bureau of Economic Analysis, che pubblica oggi i dati preliminari, il PIL americano è salito del 6,5%, mentre gli analisti si aspettavano in media un balzo dell’8,5%. Il dato diffuso oggi segue il +6,3% registrato nel primo trimestre (dato rivisto da un +6,4%), che seguiva a sua volta il +4,3% del 4° trimestre del 2020.

La crescita deludente dell’economia statunitense nel secondo trimestre è un segno che gli Stati Uniti sono usciti dalla fase più acuta dalla pandemia, ma hanno ancora molto lavoro da fare per avere un’economia e un mercato del lavoro in perfetta salute. I dati odierni vengono in supporto della lettura della ripresa economica fatta dalla FED, che ha mostrato prudenza nel valutare il miglioramento delle condizioni generali (che potrebbero portare all’atteso e temuto tapering).

“L’aumento del PIL reale nel secondo trimestre ha riflesso l’aumento della spesa per consumi personali (PCE), degli investimenti fissi non residenziali, delle esportazioni e della spesa del governo statale e locale – si legge nell’analisi del Bureau of Economic Analysis – Questi sono stati in parte compensati da diminuzioni degli investimenti in scorte private, investimenti fissi residenziali e spesa del governo federale”.

Prosegue il rafforzamento dei consumi che segnano un +11,8% dal +11,4% registrato nel trimestre precedente. Il PCE price index, una misura dell’inflazione, è indicato a +6,4% dal +3,8% precedente, mentre l’indice PCE core dovrebbe registrare un +6,1% rispetto al +2,7% precedente. L’aumento della Personal Consumption Expenditure (PCE) riflette l’aumento dei servizi (guidati da servizi di ristorazione e alloggi) e beni (guidati da “altri” beni non durevoli, in particolare i prodotti farmaceutici), sottolinea il Bureau of Economic Analysis.

(Foto: by Rabih Shasha on Unsplash)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, PIL 2° trimestre delude le attese nonostante l’aumento dei...