Usa, per Trump “passo indietro” della Cina su accordo fa scattare i dazi dalle 12:01 di venerdì

(Teleborsa) – E’ confermata la “linea dura” di Trump, nonostante l’ottimismo generale delle scorse ore. Gli Stati Uniti aumenteranno i dazi nei confronti della Cina il prossimo venerdì 10 maggio: i rialzi scatteranno alle 12:01 ora dell’est del Nord America, le 06:01 del mattino italiane. Lo ha affermato il rappresentante Usa al Commercio, Robert Lighthizer, confermando la minaccia di Donald Trump annunciata domenica scorsa. Il Presidente con un Tweett aveva “parlato” di un aumento dei dazi dal 10% al 25% su 200 miliardi di dollari di Made in China.

L’entrata in vigore dei rialzi fa seguito – spiega il segretario al Tesoro Steven Mnuchin – al passo indietro di Pechino sul “linguaggio” dell’accordo che era stato raggiunto tra i due Paesi.

Anche se gran parte degli analisti ritengono che l’accordo Usa-Cina ci sarà e che da parte di Donald Trump si tratti di “schermaglie tattiche” per concludere il negoziato con Pechino da posizione di forza. Nuovi incontri tra le parti sono infatti previsti in America per mercoledì 8 maggio.

Usa, per Trump “passo indietro” della Cina su accordo fa s...