USA, l’occupazione rallenta a settembre. Delude il report ADP

(Teleborsa) – Cresce poco meno delle aspettative l’occupazione nel settore privato degli Stati Uniti.

A settembre l’incremento è di 135 mila unità, contro le 228 mila unità di agosto (237 mila la stima preliminare), mentre le attese del mercato erano per +140 mila unità.

Il dato è stato annunciato dalla Automated Data Processing (ADP), che ogni mese pubblica questo report sul mercato del lavoro sulla base dei dati aggregati pervenuti dal settore privato. Tale report precede quello ufficiale del Dipartimento del Lavoro che verrà pubblicato venerdì prossimo 6 ottobre.

Nel settore dei servizi (+88 mila nuovi posti), i trasporti hanno evidenziato un calo di 18 mila unità, quello dell’informazione di 11 mila unità. I settori con i maggiori incrementi sono stati invece quello dei professionisti con +51 mila unità e quello di istruzione e salute (+29 mila).

Nel settore produttivo l’occupazione è cresciuta di 48 mila unità, trainata dal comparto manifatturiero (+18 mila unità) e delle costruzioni (29 mila unità).

A livello dimensionale, le piccole imprese hanno registrato una discesa di 7 mila occupati, le imprese di medie dimensioni hanno invece riportato una crescita di 63 mila posti, mentre l’industria di grandi dimensioni ha aggiunto 79 mila posti.

USA, l’occupazione rallenta a settembre. Delude il report ADP
USA, l’occupazione rallenta a settembre. Delude il report A...