USA, l’indice ISM manifatturiero sale a febbraio a 49,5 punti

(Teleborsa) – L’attività manifatturiera americana resta in zona contrazione anche a febbraio.

Secondo l’ISM – Insitute for Supply Management, l’indice ISM dei direttori acquisto del settore manifatturiero si è attestato a 49,5 punti dai 48,2 di gennaio e dai 48,5 del consensus.

L’indicatore, che viene usato per valutare lo stato di salute del settore manifatturiero statunitense, resta comunque sotto la soglia chiave di 50, che fa da spartiacque tra espansione e contrazione dell’attività.

Fra le varie componenti dell’indice, quella sui nuovi ordini è rimasto stabile a 51,5 come il mese precedente, mentre quella sull’occupazione è salita a 48,5 da 45,9. La componente relativa ai prezzi è cresciuta a 38,5 da 33,5.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

USA, l’indice ISM manifatturiero sale a febbraio a 49,5 punti